al-bano-non-trova-lavoratori:-“colpa-del-reddito-di-cittadinanza”

Al Bano non trova lavoratori: “Colpa del reddito di cittadinanza”

La polemica sulla mancanza di personale nei ristoranti e nei locali italiani continua a far discutere. Nell’ultimo periodo tanti imprenditori noti al panorama italiano, hanno pubblicamente ammesso di non riuscire a trovare dipendenti da assumere. Dopo Alessandro Borghese, Flavio Briatore e Karina Cascella, ora arriva anche Al Bano Carrisi. Il cantante ha da anni investito a Cellino San Marco, aprendo un’azienda agricola con la quale produce vino ed olio.

Ma anche lui fa fatica a trovare persone disposte a lavorare. Al settimanale Nuovo, Al Bano ha puntato il dito contro il reddito di cittadinanza che, a suo dire, non incentiverebbe il lavoro, ma la disoccupazione: “La mancanza di manodopera è una realtà drammatica con cui mi scontro ogni giorno con la mia azienda agricola. La causa? Il reddito di cittadinanza innanzitutto”.

Il compagno di Loredana Lecciso ha proposto delle soluzioni: Bisognerebbe fare come in Germania, dove già a 12 anni i ragazzi dopo la scuola fanno apprendistato nelle imprese”. Il ristorante Don Carmelo, chiamato così in onore del padre del cantante, e la tenuta sono spesso scelte come location di matrimoni, ricevimenti, banchetti, convention aziendali, congressi. A quanto pare in futuro sarà Bido, l’ultimogenito dell’artista, a prendere in mani le redini della struttura.

Alberto Raucci

Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.

Related Posts

Lascia un commento