anna-frank:-“si-puo-sempre-dare-qualcosa,-anche-solo-la-gentilezza”,-la-frase-e-autentica

Anna Frank: “Si può sempre dare qualcosa, anche solo la gentilezza”, la frase è autentica

Per molti il diario di Anna Frank non è mai esistito, altri vi estrapolano frasi mai scritte, altri ancora citano correttamente gli scritti della giovanissima scrittrice tedesca naturalizzata olandese.

I nostri lettori ci chiedono di verificare una frase a lei attribuita in quanto, con le continue citazioni false attribuite ad Anna Frank, è fisiologico nutrire dei dubbi.

È il caso di una frase che riguarda la gentilezza, che talvolta circola sui social con l’attribuzione ad Anna Frank ma che troppo spesso non viene corredata da un link di riferimento.

La frase

“Puoi sempre, sempre dare qualcosa, anche se è solo gentilezza”, questa la frase attribuita ad Anna Frank di cui i nostri lettori ci chiedono verifica.

La stessa frase è comparsa in lingua inglese sulla pagina Facebook Historical Snapshots. La citazione non compare all’interno del Diario più famoso, bensì fa parte di un saggio dal titolo Give scritto da Anna Frank il 26 dicembre 1944 e oggi contenuto nella raccolta The Works Of Anne Frank.

Nel 1959, per la precisione il 4 ottobre, The Spokesman Review pubblicò un articolo in cui si leggeva quanto segue:

Questo nuovo volume include non solo il famoso diario, ma anche le sue favole e alcuni piccoli racconti. Nel suo vero resoconto dell’annesso segreto in cui si nascose con la sua famiglia, Anne Frank ha mostrato un’acuta percezione dei dettagli della loro vita. Nei racconti, cede la sua immaginazione alla fantasia.

Il risultato è assolutamente affascinante, ma senza la morbidezza che ci si potrebbe aspettare da un bambino così piccolo.

Essere uno scrittore è stato il primo elemento della vita di Anne. Quando ha dovuto nascondersi, ha detto: “La prima cosa che ho messo è stato questo diario, poi bigodini, fazzoletti, libri di scuola, un pettine, vecchie lettere. Ho messo le cose più pazze con l’idea che saremmo andati a nasconderci. Ma non mi dispiace, i ricordi per me significano più dei vestiti”.

Questi scritti sono stati trovati sul pavimento del nascondiglio, scartati dalla polizia quando la famiglia è stata portata via. Sparse sul pavimento c’erano frasi come questa del saggio intitolato “Give”: “Che bello pensare che nessuno ha bisogno di aspettare un momento, possiamo iniziare ora, iniziare lentamente a cambiare il mondo!”.

Give è stato pubblicato sul sito BarryPopik:

Com’è bello pensare che nessuno abbia bisogno di aspettare un momento; possiamo iniziare ora, iniziare lentamente a cambiare il mondo! Che bello che tutti, grandi e piccoli, possano dare subito il loro contributo per introdurre la giustizia! Proprio come con tante cose, la maggior parte delle persone cerca giustizia in un altro quartiere; brontolano perché ne ricevono così poca, da soli. Apri gli occhi. Per prima cosa assicurati di essere sempre giusto! Dona te stesso, dai più che puoi! E puoi sempre, sempre dare qualcosa, anche se è solo gentilezza! […]

Anche i colleghi di Snopes hanno dimostrato, in questo articolo, che la frase di Anna Frank sulla gentilezza è autentica.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE – L’articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Related Posts

Lascia un commento