auto-finisce-in-un-fossato:-morti-due-giovani-fratelli

Auto finisce in un fossato: morti due giovani fratelli

Stamane a Monselice, provincia di Padova, due fratelli di 38 e 32 anni sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano è finita in un fossato. Inutili i soccorsi.

Due fratelli di 38 e 32 anni sono morti in un terribile incidente stradale. I due stavano percorrendo in auto via Vanzo a Monselice (Padova), quando improvvisamente il veicolo è uscito di strada ribaltandosi in un fossato a lato della carreggiata.

Monselice auto fossato morti due fratelli
(Domenico – Adobe Stock)

Quando i vigili del fuoco li hanno estratti dall’abitacolo per il più giovane era ormai troppo tardi. Il 38enne è stato, invece, trasportato in ospedale, dove è morto subito dopo per i traumi riportati nel sinistro, la cui dinamica è ora al vaglio delle forze dell’ordine.

Monselice, auto finisce in un fossato e si ribalta: perdono la vita due fratelli di 38 e 32 anni

Monselice auto fossato morti fratelli Asbita
(Claudio Caridi – Adobe Stock)

Questa mattina, martedì 26 luglio, due fratelli sono morti in un incidente stradale verificatosi a Monselice, in provincia di Padova. Le vittime sono Mohamed e Abderrahim Asbita, operai nel settore edile di origine nordafricana rispettivamente di 38 e 32 anni.

I due, secondo i primi riscontri, come si legge in un articolo de Il Gazzettino, viaggiavano a bordo di un’auto aziendale, una Fiat Stilo station wagon, forse per recarsi a lavoro. Per ragioni ancora in fase di accertamento, la vettura è uscita dalla sede stradale finendo in un fossato, dove si è cappottata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Greta Curti, deceduta la 21enne vittima di un incidente mortale

In pochi minuti sono arrivati i vigili del fuoco e l’equipe medica del 118. I pompieri, con l’utilizzo di una gru, hanno tirato fuori il veicolo dal fossato ed hanno estratto i due fratelli dall’abitacolo. Per Abderrahim, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Il 38enne, invece, scrive Il Gazzettino, è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Anziano uccide la figlia malata di Alzheimer poi tenta il suicidio: il caso nel napoletano

I rilievi di legge sono stati effettuati dai carabinieri di Bagnoli di Sopra che ora dovranno stabilire cosa abbia provocato l’uscita di strada della Fiat.

La notizia si è subito diffusa nelle comunità di Conselve e Monselice, comuni di residenza dei due operai rimasti vittima dell’incidente.

Related Posts

Lascia un commento