caro-energia,-meloni:-“30-miliardi-fino-al-2023,-si-a-nuove-trivelle”

Caro energia, Meloni: “30 miliardi fino al 2023, sì a nuove trivelle”

Giorgia Meloni Foto di Giuseppe Lami / Ansa

Il Cdm ha dato il via libera alla norma sulle nuove consessioni per aumentare l’estrazione di gas

“Il Consiglio dei Ministri era stato convocato per l’approvazione della Nadef, propedeutica alla approvazione della legge di bilancio. Riusciamo per il 2022 con questa Nadef in forza dell’extragettito e una crescita dell 0,5% in più di Pil 9,5 miliardi. Facciamo un appello al Parlamento affinchè lo approvi in tempi brevi”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri. “Per quanto riguarda il 2023 l’indebitamento programmatico al 4,5% che poi va a scendere nel 2025. E questo ci consente di liberare altri 22-23 miliardi per affrontare il caro energia. Di fatto individuiamo risorse per oltre 30 mld di euro per affrontare l’emergenza energetica”, ha aggiunto.

“Il governo inserirà il provvedimento sulle trivelle come un emendamento al dl aiuti”, rimarca Meloni. “Ci sarà la possibilità di liberare alcune estrazioni di gas italiano, immaginando nuove concessioni, chiedendo ai nuovi concessionari che vorrebbero accedere alle concessioni di mettere in campo da gennaio gas da destinare alle aziende energivore ad un prezzo calmierato”, evidenza.

“Il Cdm ha approvato anche il decreto ministeri che contiene alcune novità sulle denominazioni che abbiamo scelto e che raccontano quelle che sono le nostre priorità nell’azione del Governo”, rimarca Meloni.

“Continuiamo ad affrontare anche la vicenda che riguarda la questione delle Ong, delle navi che sono nel Mediterraneo e che si occupano dei migranti. È giusto che Piantedosi aggiorni la stampa sulle determinazioni del governo italiano a fronte delle risposte che ci sono arrivate nei giorni scorsi quando abbiamo fatto gli interpelli con i quali cerchiamo di far rispettare quello che secondo noi è il diritto internazionale”, ha affermato il Premier Meloni.

“La delega ai servizi sarà assunta dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano”, lo annuncia Giorgia Meloni.


Related Posts

Lascia un commento