castellammare-di-stabia,-ragazza-ferita-da-un-killer-obiettivo-era-un-19enne

Castellammare di Stabia, ragazza ferita da un killer obiettivo era un 19enne

castellammare
Ragazza ferita a Castellammare

Castellammare di Stabia. Giovane da un killer: l’obiettivo era un giovane di 19 anni identificato dalla Polizia. Si indaga per dare un nome all’attentatore che ieri sera in Piazza Giovanni XXIII ha ferito una ragazza di 22 anni.

Il vero obiettivo dell’ era Giovanni De Pascale, 19 anni, con piccoli precedenti penali, colpito di striscio ad un piede.Non si esclude alcuna pista neppure un avvertimento di matrice camorristica.

Alla Polizia, intervenuta sul posto, il giovane De Pascale ha raccontato che stava passeggiando in piazza Giovanni XXIII quando – poco dopo le 22,30 – improvvisamente è stato raggiunto da una persona in sella a uno scooter che ha esploso diversi colpi di arma da fuoco al suo indirizzo, uno solo dei quali lo ha colpito di striscio al piede destro.

Il killer non ha centrato l’obiettivo e ha esploso diversi colpi di pistola, uno dei quali ha colpito alla gamba una ragazza che si trovava nei paraggi. La 22enne è stata trasportata all’ospedale San Leonardo di Castellammare dove le è stata riscontrata la frattura della tibia: la prognosi per lei è riservata, e non si esclude possa essere sottoposta a intervento chirurgico, ma non è in pericolo di vita.

Sotto choc per l’accaduto è riuscita a fornire solo informazioni sommarie alle forze dell’ordine. Sarà ascoltata nelle prossime ore dagli agenti del commissariato di che indagano sulla vicenda.

La sua testimonianza, insieme a quella del 19enne, obiettivo dei colpi di pistola, potrebbero dare una svolta alle indagini. Intanto gli agenti del Commissariato di di Castellammare che conducono le indagini cercano altri testimoni ed hanno acquisito alcune immagini dei sistemi di video-sorveglianza pubblici e privati lungo tutta l’area adiacente alla piazza.

L’episodio ha suscitato non poca indignazione in città. Sebbene lo Stato abbia ripreso il controllo delle Istituzioni, con l’insediamento di una triade prefettizia a Palazzo Farnese, non sembra aver assunto il controllo della città della città che, soprattutto nei weekend, ospita centinaia di persone provenienti anche e soprattutto dai comuni limitrofi e dal napoletano con conseguenti disagi sia dal punto di vista della viabilità ma anche per quanto riguarda l’ordine pubblico e la sicurezza. Solo due settimane fa uno studente in Erasmus a fu colpito a colpi di casco in testa da un gruppo di ragazzi.

Emilio D’Averio

Related Posts

Lascia un commento