Circumvesuviana: aumentano i biglietti e anche i disagi. Treno in avaria, Pompei-Vico Equense in quasi due ore

treno avaria moregine

All’aumento del prezzo dei biglietti dovrebbe aumentare anche la qualità del servizio. A quanto pare per la Circumvesuviana non è così: le scorse settimane sono state davvero tribolate per i pendolari che hanno dovuto assistere ad aumenti di 10 centesimi per l’area urbana di Napoli, e fino a 30 centesimi in più per chi dalla città deve raggiungere le zone estreme della provincia, come Sorrento, Sarno o Baiano. Già nel giorno dell’esordio dell’aumento dei biglietti, i passeggeri della Circumvesuviana hanno dovuto subito fare i conti con un disservizio, che ha bloccato per quasi trenta minuti il treno diretto a Sorrento alla stazione di Gianturco costringendo gli utenti a una lunga attesa. Questa mattina, invece, altro episodio: uno dei nuovissimi treni della Circumvesuviana è andato in avaria. A piedi centinaia di turisti e pendolari che si sono ammassati nel treno successivo rendendo la situazione, già di per sé insostenibile, una vera e propria tragedia. La denuncia arriva dalla pagina Facebook satirica “Circumvesuviana. Guida alle soppressioni e ai misteri irrisolti”, ma stavolta di satirico c’è ben poco, se consideriamo che per la sola tratta Pompei-Vico Equense i viaggiatori hanno impiegato un’ora e mezza. 

Related Posts

Lascia un commento