cosa-cambia-in-busta-paga-da-luglio:-fino-a-2500-euro-in-piu,-ma-non-per-tutti

Cosa cambia in busta paga da luglio: fino a 2500 euro in più, ma non per tutti

Sembra che per molti lavoratori sarà un’estate con i fiocchi visto che si prevedono incrementi in busta paga. Si tratta però di un’opportunità riservata a pochi.

Dopo tanta tribolazione arriva una buona notizia per le nostre finanze personali. Sembra che a luglio ci saranno degli incrementi sostanziali nelle buste paghe dei lavoratori fino a 2500 euro rispetto ai mesi precedenti.

Busta paga luglio bonus 2500 euro
Busta paga di luglio (Pixabay)

Non esultate però troppo in fretta, questa opportunità oltremodo succulenta non spetta a tutti quanti. Serve piuttosto soddisfare alcuni importanti requisiti tecnici che permettono di ottenere l’aumento di stipendio tanto agognato.

Vediamo nel dettaglio di che si tratta e capiamo a chi spettano questi benefit e come ottenerli. Incrociate le dita.

Busta paga in rialzo, a chi spetta l’aumento di luglio 2022 e come ottenerlo

Busta paga luglio bonus 2500 euro
Portafoglio (Pixabay)

Pare che questi incrementi saranno aggiunti automaticamente (ma anche esclusivamente) agli stipendi dei lavoratori dipendenti, con esclusione dei lavoratori domestici e quelli stagionali.

Luglio è il mese della dichiarazione dei redditi e quindi anche quello in cui si tirano le somme per capire se si è gestito bene il patrimonio economico in possesso e si ha lavorato con parsimonia per racimolare qualche soldino in tasca.

L’incremento in busta paga fino a 2500 euro e quindi l’ottenimento nello stipendio della 14esima rata in modo anticipato con il rimborso fiscale è possibile solo compilando il modello 730 online. Serve inviare tutta la documentazione medica e le spese effettuate durante l’anno entro e non oltre il 15 giugno prossimo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> “Manca poco, facciamo presto”, da Conad i clienti sono impazienti: il motivo è incredibile

Pare infatti, da quello che ha fatto trapelare l’Agenzia delle Entrate, che solo i più veloci ad inviare la dichiarazione dei redditi riceveranno immediatamente nella busta paga di luglio il rimborso Irpef. Per gli altri invece si dovrà attendere la fine dell’anno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Allarme truffa supermercati. MD Spa costretto a intervenire: “Attenzione ai falsi”

Un ottimo modo per poter avere in tasca i soldi per le ferie estive, sbrigatevi però perché il tempo è agli sgoccioli e non c’è più molto tempo per raccogliere tutti i documenti e spedire online il faldone. Per svolgere questa operazione occorre collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate e compilare il modello pre-compilato del 730 disponibile online.

Related Posts

Lascia un commento