I brevetti non erano un problema

i-brevetti-non-erano-un-problema

La società biotecnologica tedesca CureVac ha dichiarato di aver annullato gli accordi di produzione con due potenziali partner per il suo vaccino a mRna contro il Covid. Più in particolare, gli accordi con il gruppo svizzero Celonic e la tedesca Wacker verrebbero ora rescissi, mentre resterebbero invariati gli accordi di produzione esistenti con Rentschler Biopharma e Novartis. La decisione è stata presa dopo l’annuncio di Pfizer-BioNTech e Moderna di un aumento di produzione dei loro vaccini già approvati, anch’essi basati sulla stessa tecnologia. Inizialmente quello di CureVac era considerato un vaccino molto promettente, ma poi l’azienda è rimasta  indietro rispetto ai rivali: a giugno e luglio erano stati pubblicati dati piuttosto deludenti sul  candidato vaccino, ancora in attesa di approvazione dell’Ema. CureVac sta inoltre lavorando anche con GlaxoSmithKline su quella che sarà la prossima generazione di vaccini contro il Covid. 

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE