isola-16,-lory-del-santo-fa-un-bilancio-di-tutti-i-suoi-famosi-ex-e-svela-chi-l’ha-amata-di-piu:-“qualcuno-rimasto-segreto-che-ha-accettato-che…”

Isola 16, Lory Del Santo fa un bilancio di tutti i suoi famosi ex e svela chi l’ha amata di più: “Qualcuno rimasto segreto che ha accettato che…”

L’ex naufraga ha svelato anche il motivo per cui non ha mai voluto sposarsi. E a proposito di Marco Cucolo…

Icona degli anni ’80, sogno proibito di tanti uomini di quella generazione, la vita di Lory Del Santo è stata intrisa di attimi  in cui ha toccato l’apice del successo e della felicità e momenti in cui è caduta nel dolore più profondo e buio. Inimmaginabile, devastante.

Lory è una donna forte, determinata, che non ama nascondersi dietro frasi fatte. Si è sempre esposta e non ha mai mancato di dire la sua, come abbiamo avuto modo di vedere nel corso dell’ultima edizione de L’Isola dei Famosi, dove ha partecipato in coppia con il suo fidanzato, Marco Cucolo.

La showgirl, che è esplosa grazie al ruolo di “bigliettaia” nel programma Drive In, è anche una mamma che ha affrontato lutti terribili, come la perdita – devastante – di tre figli.

Intervistata da Il Corriere della Sera, Lory Del Santo ha ripercorso le tappe della sua vita, che tutto sommato le è piaciuta, perché come ha dichiarato, l’ha vissuta sempre nella verità, senza rinnegare nulla.

Qual è stato il momento in cui ha capito di essere diventata famosa?

Anni ’80, con la magica combinazione di stare in tv con Renzo Arbore a Tagli, ritagli e frattaglie e di stare con l’arabo.

Lory Del Santo ha raccontato come ha conosciuto il miliardario Adnan Khashoggi:

Ero a Parigi in discoteca, uno sconosciuto mi fa: vieni a Saint Tropez che ti presento un amico? Non ci ero mai stata, vado, ma mi pago il biglietto. Ho pensato: se paga lui, poi, chi sa. Arrivo su questo yacht enorme, il Nabila: mai visto una cosa del genere. Il giorno dopo, la barca era sul Corriere, presentata come la più grande del mondo. Al che, ci sono rimasta.

Era un giocoliere, divertente, non alto, rotondetto. Rideva sempre, aveva occhi furbastri. Misi a frutto l’inglese imparato coi libricini “cento frasi fatte”. Ci avevo speso le notti a studiare: volevo fare la modella a Londra, a Parigi. Comunque, stemmo insieme sei mesi, mi aveva messo sotto il suo ombrello, ma dovevo stare attenta a non uscirne. Invece, mi feci fotografare dal marinaio sul Nabila e uscii su tutti i giornali del mondo. Pensai: quando mi capiterà un’occasione così? Avevo già il senso della pubblicità.

Quali sono stati i primi ricordi da bambina di Lory Del Santo?

Mio padre nella bara. L’unico ricordo che ho di lui. Non mi spiegavo perché dormisse in un letto che non era il suo. Avevo tre anni e mezzo. Il secondo ricordo è mia madre che non mi capiva. Quanti ricordi uno può avere? I miei sono tutti di mia madre che non mi capiva. Non ha mai avuto fiducia in me, non mi ha creduta per tutta la vita.

Sono nata nella stalla, papà, contadino, voleva diventare allevatore e aveva sei mucche. In casa, non c’erano i vetri alle finestre, sono nata e quasi morta di broncopolmonite. Poi, mamma resta vedova e povera, con due figlie. Andava nei campi a cercare lavoro, non l’ho mai vista seduta a far nulla.

Sono stata una bambina paurosa. Avevo paura di sbagliare ed essere punita. Sono cresciuta nell’idea di essere un peso. Se sognavo qualcosa, era fuggire e non essere mai più di peso a nessuno.

Attualmente la showgirl si trova a Los Angeles:

Ho preso una casa per due mesi: due miei ex, molto più giovani, rimasti miei amici da una vita sono tutti e due qui, accasati. Uno l’ho conosciuto che compiva il giorno dopo 16 anni. Eravamo da Ugo Tognazzi a Fregene, lui era molto bello, suo padre era attore di spaghetti western e mi faceva la corte, ma vinse il ragazzo.

Era alto uno e novanta, aveva fatto una serie tv, si ricorda Love me Licia? Era quello col ciuffo colorato. L’altro aveva 19 anni. Oggi, sono due begli uomini eclettici, intelligenti. Mi piace qua. Sta per arrivare Marco Cucolo, il mio fidanzato, mi addolora che mi dicano: stai ancora con quello lì? Sa le solite critiche.

E a proposito di Marco Cucolo:

Io per tutta la vita ho seguito gli uomini, erano loro quelli con un lavoro imprescindibile e io andavo dove loro andavano. A un certo punto, ho deciso che ero io quella che voleva essere seguita. Marco non sa che fare di sé, lo so, ma va bene così. Di recente, dopo l’Isola dei famosi, abbiamo fatto un ceck up del rapporto, gli ho detto: non sia mai che devo sentire la frase “per causa tua non ho fatto carriera”, tu puoi fare quello che vuoi. E lui: ma io sono felice così.

Lory Del Santo ha frequentato anche Gianni Agnelli:

L’ho frequentato per due anni, voleva che fossi sempre lì: a Parigi, a Torino, in barca… Mi voleva alle sue cene per soli uomini, con lui, Jas Gawronski, Mario d’Urso… Credo che tanti uomini mi hanno voluta perché sono di compagnia, rispettosa, non pretendo nulla. Non sono mai stata con qualcuno per un ritorno economico, ho amato l’unicità, l’intelligenza, l’eclettismo. Se c’è un uomo irraggiungibile, mi piace dire: l’ho conosciuto.

Fra i suoi ex, Eric Clapton, papà di Conor:

 Siamo stati insieme cinque anni. A Milano, mi ritrovo a cena seduta vicino a questo musicista barbone. Non sapevo chi fosse, gli do il numero. Il giorno dopo, il Corriere della Sera parlava del suo concerto di grande successo. Con Eric poi successe quello di cui non voglio parlare.

Su Donald Trump:

Ho perso l’occasione. Era molto divertente. Stavo arredando una casa. Chiama e gli dico che ero tutto impolverata, è arrivato, gli operai pensavano fosse mio marito, chiedevano a lui che fare e lui rispondeva. Io, nella vita, mi sono divertita. Con Trump, con George Harrison, con Dodi Al Fayed.

Quanto tempo è stata Lory Del Santo con George Harrison?

Tre giorni. Fece chiudere la piscina di un hotel 5 stelle per stare da solo con me. Face arrivare sushi, fu pazzesco. Parlammo per ore.

Lory Del Santo ha frequentato anche Dodi El Fayed:

Fu l’estate prima di Diana. Lo conobbi al Byblos di Saint Tropez. Stemmo insieme per un long weekend. Mi presentò addirittura suo padre. Andai nel loro albergo di Parigi, il Ritz, ma a me importava di più il mio lavoro: ho preso queste storie come avventure che arricchivano la mia vita. A Stavros Niarchos ho detto no: capii che sarei stata uno sfizio.

C’è stato un uomo che l’ha amata più degli altri?

Qualcuno rimasto segreto, che ha accettato tutto, anche che avessi figli da altri e mi ha amata solo per avermi al suo fianco, senza che ci fosse un rapporto fisico. I miei figli, che non hanno avuto un padre, hanno avuto lui, che li ha amati come fossero suoi. È stato un amore puro perché i nostri accordi non potevano essere compromessi: non poteva esserci il tradimento.

Lory Del Santo ha poi raccontato il motivo per cui non si è mai voluta sposare:

Perché, quando finisce, si parla sempre di denaro e non mi è mai interessato il denaro.

Related Posts

Lascia un commento