la-foto-di-proxima-centauri-era-una-fetta-di-salame:-etienne-klein-beffa-twitter

La foto di Proxima Centauri era una fetta di salame: Etienne Klein beffa Twitter

La foto di Proxima Centauri era una fetta di salame: con una semplice foto di una fetta di salame piccante il filosofo, ricercatore e scienziato Etienne Klein si è preso beffa di un particolare tipo di utenti che conosciamo bene.

Quelli pronti a condividere foto al limite dell’assurdo come “Moon Stupendo” e “Il selfie spaziale di Samantha Cristoforetti” rifiutando di rimuoverlo o correggersi al grido stentoreo di “E ma io lo condivido lo stesso perché è bello!” e “Sono foto che fanno sognare e la meraviglia è reale!”

Anche in questo caso siamo di fronte ad una meraviglia più che reale. Il meraviglioso gusto di un salame piccante tipico della Spagna, il Chorizo, che si scioglie in bocca in un tripudio di sapori pizzicando ugola, lingua e palato.

Photo de Proxima du Centaure, l’étoile la plus proche du Soleil, située à 4,2 année-lumière de nous.

Elle a été prise par le JWST.

Ce niveau de détails… Un nouveau monde se dévoile jour après jour. pic.twitter.com/88UBbHDQ7Z

— Etienne KLEIN (@EtienneKlein) July 31, 2022

“Foto di Proxima Centauri, la sella più vicina al Sole […] un mondo nuovo che si disvela ai nostri occhi giorno dopo giorno”, annuncia con toni volutamente enfatici l’uomo di scienza, con la rete pronta a pescare gli utenti che ha trollato.

La foto di Proxima Centauri era una fetta di salame: Etienne Klein beffa Twitter

Che non si fanno attendere.

Solo nelle ricondivisioni ancora adesso troverete persone convinte che lo scienziato abbia “ritrattato” la grande scoperta, accusandolo di aver confuso il salame col pianeta, persone inclini a credere alla beffa e persone pronte ad elogiare la presenza di spirito di Etienne Klein e come con una semplice mossa abbia sollevato un vespaio sulla Rete.

La foto di Proxima Centauri era una fetta di salame: Etienne Klein beffa Twitter
La foto di Proxima Centauri era una fetta di salame: Etienne Klein beffa Twitter

Vespaio del tutto voluto: allo scopo di “insegnare alla gente a diffidare alle immagini che ‘parlano da sè’”.

Una divertente terapia d’urto dal sapore piccante, che gli è costata anche dei detrattori, come un sociologo che ne chiede il licenziamento in quanto “truffatore” negando alla sua beffa ogni qualità scientifica ed educativa.

Per quanto noi stessi tendiamo ad essere avversi agli esperimenti sociali, abbiamo avuto il nostro numero di “Ed io condivido perché è bellissimo” tra le mani che ci spinge ad un moto di indulgenza e simpatia verso Klein.

Che si unisce ad altri ricercatori “immolatisi” per dimostrare quanto fallace sia il principio di autorità, ovvero “condivido perché lo dice il famoso”.

Tra Jim Laidler, autore di una segnalazione per cui i vaccini l’avevano tramutato nell’Incredibile Hulk, il dottor Hoover, coautore di diversi studi col suo amico (immaginario) italiano il Dottor Bestiale (nome: “Stron*o”) e Mattlan Shlomi. Quest’ultimo coautore con l’Infermiera Joy, il Professor Elm e il Dottor House di uno studio che collega il COVID19 ai Pokemon.

Foto di copertina tratta dal tweet di Etienne Klein

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE – L’articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Related Posts

Lascia un commento