Home > Cronaca e Attualità > Lutto a Un Posto al Sole, E’ morto il personaggio più importante in assoluto. Le sue ultime parole sui social

sole

Una triste giornata quella di oggi per gli amici di Un posto al sole, che hanno perso uno dei suoi creatori. E’ da ben ventisei anni che la fiction tiene compagnia ai telespettatori italiani, raggiungendo il picco di 6mila puntate e diventando la soap più longeva della storia della nostra televisione. Appunto per questo, è chiaro immaginare che chi le ha dato la vita abbia raggiunto la tarda età. Poi c’è Wayne Mark Doyle, che ha investito tutto in questo progetto e che adesso è morto, non dimenticando di lasciare una lettera commovente per tutte quelle persone che hanno lavorato con lui in questi anni.

Non si conoscono le ragioni della morte di Wayne Mark Doyle, ma sicuramente per poter scrivere una lettera l’uomo doveva essere consapevole di stare trascorrendo i suoi ultimi giorni di vita. Oggi su tutte le pagine social di Un posto al sole, da quella di Facebook a quella di Instagram, è comparsa una fotografia dell’uomo accompagnata dalle sue ultime parole. Ma prima di vederle scopriamo come il creatore ha avuto l’idea. Moltissimi anni fa è stato proprio lui a dare vita alla famosissima fiction, insieme a Gino Ventriglia e ad Adam Bowen. Un’idea che è risultata vincente.

Questo trio ha deciso di tentare di portare in Italia un adattamento del format australiano Neighbours. La scelta più coraggiosa è stata proprio quella di incentrare le vite dei protagonisti intorno alla città di Napoli. Si trattava dei primi anni ’90, la casa di produzione era la Grundy Production, mentre invece oggi è la Fremantle. La decisione di ambientare Un posto al sole a Napoli è risultata più che vincente. Da quel momento in poi, il centro di produzione della Rai partenopeo è cambiato in maniera definitiva. E ancora oggi i telespettatori seguono le vicende dei suoi protagonisti.

Leggi anche: Un posto al sole, un personaggio amatissimo chiede agli autori di tornare. Chi rivedremo molto presto

Un posto al sole va avanti, nonostante una perdita così dolorosa. Come sempre, dare la vita a un buon progetto vuol dire anche doverlo abbandonare, doverlo vedere continuare a crescere anche senza di te. Ed è impensabile una pausa proprio adesso che la storia dell’omicidio di Susanna ha tanto appassionato il fedele pubblico di Rai 3. La fiction ha perso moltissimi personaggi importanti. Ricordiamo che solo ad agosto abbiamo dovuto dire addio all’amatissimo personaggio di Teresa. Ma finché i telespettatori le rimangono così legati, non può essere certo un lutto a mettere le cose in pausa.

Siamo certi, però, che quella di oggi deve essere una terribile giornata per gli attori e per tutto lo staff di Un posto al sole. “26 anni fa hai dato vita a Un posto al sole.. Oggi ci lasci ancora una volta parole preziose. Grazie di tutto Wayne” si legge sui canali social dello show. Ma ecco l’ultima lettera che il creatore della fiction ha deciso di lasciare per tutti coloro che lo hanno amato: “Ridere spesso e tanto. Conquistare il rispetto di persone intelligenti e l’affetto dei figli. Guadagnare l’apprezzamento di critici onesti e sopportare il tradimento di falsi amici. Lasciare il mondo un po’ meglio, sia con un figlio sano, un piccolo giardino o una condizione sociale riscattata. Sapere che anche una sola persona ha respirato meglio perché hai vissuto, questo è avere avuto successo. Ciao amici miei, è stata una splendida giostra”.

sole

Argomenti affini

Potrebbe interessarti