multe-stradali:-dal-prossimo-gennaio-incremento-delle-sanzioni-–-positanonews

Multe stradali: dal prossimo gennaio incremento delle sanzioni – Positanonews

Multe stradali: dal prossimo gennaio incremento delle sanzioni. Il Codice della strada prevede che ogni due anni i parametri degli importi delle contravvenzioni debbano essere agganciati all’inflazione. Considerato che l’indice dei prezzi si profila in rialzo del 12 per cento, dal prossimo gennaio dovrebbe arrivare anche un forte incremento delle sanzioni. A lanciare l’allarme è Simone Baldelli, già presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sui consumatori, da anni in prima linea nelle battaglie in favore della trasparenza in tema di multe.

“La misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti – spiega Baldelli – e questo significa che, in assenza di diverse disposizioni, il 2023 si aprirà con un rialzo delle multe per violazioni stradali, aumento parametrato al tasso di inflazione. Di questi tempi è già abbastanza difficile affrontare l’inflazione a due cifre e dunque chiedo a governo e parlamento una norma per bloccare al più presto il sostanzioso aumento degli importi delle multe stradali previsto per le prossime settimane”.

In base ai calcoli, senza un intervento, la multa per il divieto di sosta salirebbe a 46 euro da gennaio 2023, con un rincaro di 4 euro; quella per l’uso del cellulare alla guida a 183 euro (+18 euro); la multa per accesso vietato alla Ztl a 92 euro (+9 euro), mentre per il superamento dei limiti di velocità di oltre 60 km/h la mazzata raggiungerebbe i 938 euro (con un incremento di 93 euro rispetto agli attuali 845 euro).

Entro ilm prossimo 1 dicembre i ministeri di Giustizia, Economia e Infrastrutture dovranno fissare i nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie. Manca poco, quindi, se non ci sarà un intervento del governo, al varo di quella che si profila come una vera e propria stangata per gli automobilisti.

Related Posts

Lascia un commento