napoli-su-luiz-henrique:-chi-e-l'ultima-tentazione-di-de-laurentiis

Napoli su Luiz Henrique: chi è l'ultima tentazione di De Laurentiis

NAPOLI – Qualcosa bisogna pur fare, tranne che oziare: e tra una partita e l’altra, Wyscout diventa un rifugio per ripassare le nozioni o farsi una ulteriore infarinatura. Il mercato prima o poi tornerà, finirà per diventare un’esigenza perché niente è per sempre, e in un autunno insolito, tanto Mondiale e niente altro in giro, c’è sempre un modo per tenersi aggiornati, per ridare un’occhiata a ciò che è stato già selezionato, per far nascere qualche scelta estemporanea: il data base va aggiornato, qualcosa il Napoli ci ha già messo dentro, però la rivoluzione di agosto è soltanto una tappa di quel processo di modernizzazione che ha bisogno d’aggiornamento continuo. Le voci corrono, va sempre così, e dall’estate scorsa, dal momento in cui Kvara e Kim sono diventati «colpi sensazionali», ogni passo che si muove da Castel Volturno fa rumore: un’eco dalla Turchia, un’altra dalla Spagna, c’è fermento in giro, dal centrocampo all’attacco, e tutte le strade portano inevitabilmente al Napoli.

La punta

Avanti non c’è posto o non ce ne sarebbe ma chissà tra otto mesi cosa succederà, se arriveranno pretendenti per Osimhen o per Lozano, per Politano o per Simeone o per chiunque altro: intanto, nel taccuino di Cristiano Giuntoli ci è finito Luiz Henrique (22 a gennaio), una promessa brasiliana del Betis Siviglia, bottega chiaramente costosissima dove il Napoli ha già fatto la spesa nel 2018, andandosi a prendere Fabian Ruiz a prezzo di clausola per niente economica: 30 milioni e via, senza lasciare rimpianti in nessuno. Esterno offensivo di destra, che però sa distribuire la propria esuberanza anche a sinistra, Luiz Henrique è poliedrico, rientra nei parametri tecnici del Napoli ma pure in quelli anagrafici, viene monitorato attraverso ciò che ha fatto in questi mesi e anche nel suo passato alla Fluminense, e poi è un «bambino» che garantisce un ciclo abbastanza lungo.

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Guarda la gallery

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Mamma li turchi

Luiz Henrique è un profilo che va ad aggiungersi al carrello delle opzioni individuate in Turchia, al Fenerbahce, con cui i rapporti sono stati certificati dall’operazione Kim. In Turchia c’è Arda Güler (18 anni a febbraio) è un trequartista, stellina locale che ama orientarsi intorno alla trequarti, valutazione già rilevante (10 milioni di euro) e comunque talento da definire e da controllare, perché le conferme può darle solo il campo. Ma in quella squadra c’è tanto altro: Miguel Crespo Da Silva (26 anni), è un portoghese che ama starsene in regia, è cresciuto tra il Braga ed Estoril, poi è esploso al Fenerbahce, che ha un tariffario complessivamente adeguato alla propria storia (pure per il play ci vorrebbero una decina di milioni) e che per l’altro gioiellino, Ferdi Kadioglu (23) olandese naturalizzato turco, va pure oltre, arrivando a sperare di incrociare amatori disposti a spendere una quindicina di milioni di euro. Ma gennaio è ancora sufficientemente distante e il Napoli di Spalletti non sembra abbia vuoti da colmare: per il momento, la fase va ritenuta esplorativa, però il mercato ha già insegnato a diffidare dalle indiscrezioni. E poi l’ozio, pure quello apparente, resta comunque il padre dei «vizi»: Kvara e Kim confermano. 

Olivera a la sfida con Kim:

Guarda il video

Olivera a la sfida con Kim: “Ci saluteremo in campo”

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Related Posts

Lascia un commento