pisa-reggina,-la-probabile-formazione-amaranto:-le-possibili-scelte-di-inzaghi

Pisa-Reggina, la probabile formazione amaranto: le possibili scelte di Inzaghi

Quale sarà la formazione della Reggina domani a Pisa? Il punto

Un solo cambio, sicuro, forzato, poi tutto il resto potrebbe non essere toccato. Dovrebbe esserci questo nella testa di mister Pippo Inzaghi per lo schieramento della Reggina domani a Pisa. Gli amaranto, col vento in poppa dopo i 9 punti in quattro partite, incontrano da capolista l’ultima in classifica, la delusione toscana a un solo punto insieme al Perugia. La squadra di Maran, ricordiamolo, pochi mesi fa con D’Angelo ha sfiorato la promozione in Serie A, perdendo la doppia sfida in finale playoff col Monza. Poi ha cambiato guida tecnica, perdendo Lucca ma rinforzandosi con nomi di spesso come – tra gli altri – Barba, Ionita, Tramoni, Morutan, Gliozzi e non solo.

Come la affronterà Inzaghi? Approccio e atteggiamento sempre uguali, come ammesso in conferenza stampa. La Reggina non è, per caratteristiche – ha spiegato il tecnico – strutturata per attendere, piuttosto per andare ad aggredire immediatamente l’avversario, mantenendo il baricentro alto. E questo lo farà, molto probabilmente, con i dieci undicesimi che hanno battuto Sudtirol e Palermo. Dopo i tre cambi successivi alla sconfitta di Terni, sempre stessa formazione per l’ex bomber. Domani mancherà Cionek, squalificato dopo il rosso per fallaccio su Di Mariano, e verrà sostituito da Camporese. Per il resto, si va verso la conferma di modulo e uomini, con Fabbian e Majer ai lati di Crisetig e con il trio veloce davanti composto da Rivas, Menez e Canotto. Scalpitano i nuovi, Bouah e Hernani, così come un Santander che migliora sempre di più la sua condizione. Di seguito la grafica.

Pisa-Reggina probabile formazione

Related Posts

Lascia un commento