raspadori,-il-napoli-e-l'idolo-aguero:-il-sogno-di-spalletti-può-diventare-realtà

Raspadori, il Napoli e l'idolo Aguero: il sogno di Spalletti può diventare realtà

Giacomo Raspadori è il sogno del Napoli. Di tutti: piace a De Laurentiis, al ds Giuntoli e a Spalletti. Tutti, appunto. Il problema, al momento, è che piace anche al Sassuolo, soprattutto dopo le cessioni di Boga all’Atalanta (a gennaio) e Scamacca al West Ham. L’ad del club emiliano, Giovanni Carnevali, ha però spiegato un fondamentale concetto di fondo: “Non abbiamo bisogno di vendere, anche se non è semplice frenare un calciatore che ha ambizioni: Raspadori ha una richiesta dal Napoli, vediamo come finirà nei prossimi giorni”. Il valore è 30 milioni di euro e per investire serve una cessione: di Zielinski, nel mirino del solito West Ham.

La formazione del Napoli con Raspadori: attacco super per Spalletti

Guarda la gallery

La formazione del Napoli con Raspadori: attacco super per Spalletti

Il jolly d’attacco

E allora, Giacomo. Jack Raspadori: un professionista straordinario, dote che sul pianeta azzurro fa la differenza, nonché un attaccante di 22 anni pieno di talento che fa parte della meglio gioventù della Nazionale di Mancini. E del calcio italiano. Il suo arrivo, dicevamo, è legato a una cessione e soprattutto alle intenzioni del Sassuolo, ma il Napoli c’è. Insiste. Con Spalletti giocherebbe alle spalle di Osimhen nel 4-2-3-1, ma può agire anche da esterno nel tridente e da prima punta. Attaccante polivalente, praticamente un jolly, Raspadori è tecnico, estremamente rapido e soprattutto in grado di trattare il pallone e calciare perfettamente sia con il destro sia con il sinistro. Fidanzato con Elisa, campione d’Europa 2021 (con una presenza) e studente di Scienze Motorie all’Università di Bologna, il suo idolo è Agüero. Il Kun: argentino e soprattutto ex marito di Gianinna Maradona. Guarda un po’ il destino.

Related Posts

Lascia un commento