reggina,-occhio-al-pisa:-ritrova-l'arbitro-serra.-ed-e-ancora-arrabbiatissima…

Reggina, occhio al Pisa: ritrova l'arbitro Serra. Ed è ancora arrabbiatissima…

Il Pisa ritrova a distanza di quasi un mese l’arbitro Serra: ieri al Var, sabato in campo. E’ ancora molto arrabbiata, anche con lui

E’ un Pisa ferito e arrabbiato, quello che sabato ospita la Reggina. Per i risultati? Ovviamente, in primis. Squadra già sfiduciata e in difficoltà, ma sicuramente vogliosa di rivalsa e riscatto. La classifica però, perlomeno tra due giorni, non sarà l’unico motivo. La squadra toscana, infatti, all’Arena Garibaldi ritrova Marco Serra di Torino. Sarà l’arbitro della sfida. Del direttore di gara piemontese, purtroppo per lui, si ricorda un po’ tutta Italia, per il clamoroso errore in Milan-Spezia dell’anno scorso (non diede vantaggio al gol di Messias, poi i liguri segnarono l’1-2 subito dopo. Da evidenziare però, in quell’occasione, la grande maturità dei calciatori rossoneri, come lo stesso arbitro confessò).

Qualche mese dopo, Serie B, al Var, porta l’arbitro a decidere su tre episodi di rigore, tutti e tre poi assegnati: la sfida è Cittadella-Pisa, prima giornata di questa stagione. Vince il Cittadella per 4-3 anche grazie a quei tre rigori fischiati (due, a distanza di pochi secondi). Succede il finimondo. A fine gara la squadra nerazzurra è imbufalita. Ce l’ha con l’arbitro e, appunto, col Var, gestito proprio da Serra. “In quei nove minuti si è rovinato tutto. Se poi parlo dei rigori rischio di non essere in panchina la prossima partita”, aveva detto Maran a fine gara. “Jurekin, sul terzo rigore, era di spalle ed inoltre tra i due rigori ci sono stati almeno sette minuti, non concessi nel recupero. Sul primo rigore la palla sta uscendo, nel terzo Jureskin non vede nemmeno il il pallone, per me è follia. In 9 minuti tre rigori discutibili non mi era mai capitato. Gli episodi condizionano, abbiamo tirato fuori però un prestazione di carattere, con qualche minuto in più che ci toccava potevamo rimanere su e provare a pareggiare”.

Sabato, dopo quasi un mese, il Pisa ritrova, seppur in campo e non al Var, l’arbitro Serra. Inutile nascondere come il direttore di gara possa pensare un attimo a quegli episodi, ma poi dovrà concentrarsi per forza di cose sulla gara. Se si farà condizionare, nella tensione psicologica e nella pressione, solo il match lo potrà dire. Secondo mister Inzaghi, però, nulla di tutto questo. Il tecnico della Reggina, nella conferenza stampa odierna, ha fugato ogni dubbio: “noi dobbiamo pensare a giocare, credo che l’arbitro sia uno dei migliori e se lo hanno scelto è questo il motivo”, ha chiuso il discorso il trainer amaranto con la sua solita diplomazia.

Related Posts

Lascia un commento