salgono-a-9-le-denunce-per-i-fratelli-bianchi-antecedenti-al-caso-willy

Salgono a 9 le denunce per i fratelli Bianchi antecedenti al caso Willy

Diventa sempre più ricco di dettagli il quadro che in un modo o nell’altro coinvolge i fratelli Bianchi. Dopo la condanna all’ergastolo per l’omicidio di Willy, infatti, da un lato sono emersi aggiornamenti che ci parlano delle attività di Marco e Gabriele nei rispettivi istituti di detenzione, come vi abbiamo riportato di recente con un altro articolo. Dall’altro, però, stanno venendo a galla ulteriori riscontri che consentono di contestualizzare una condotta antecedente alla notte di Colleferro, che per forza di cose ha condizionato i giudici.

Cosa hanno combinato i fratelli Bianchi prima della notte in cui avvenne l’omicidio di Willy

Lecito chiedersi cosa sia avvenuto prima della tragica notte in cui è avvenuto purtroppo l’omicidio di Willy? La condanna sopra citata, infatti, è stata condizionata anche da un’altra considerazione: di casuale, a Colleferro, c’è stata solo la vittima. Alla luce dello stile di vita dei fratelli Bianchi, è probabile che un altro episodio del genere si sarebbe consumato per colpa loro presto o tardi. Ben nove le denunce che gravitano attorno a loro, confermando quanto riportato quest’oggi.

Lo riportano Il Corriere della Sera e molte altre testate, in attesa di capire quale sarà la presa di posizione dei legali che in questi mesi stanno assistendo i fratelli Bianchi. Del resto, si tratta di elementi che in qualche modo rischiano di condizionare anche i futuri ricorsi, nel tentativo di rendere più morbide le sentenze di cui abbiamo preso atto nel corso delle ultime settimane. A cosa sono dovute le suddette denunce? Risposta scontata, a quanto pare.

Il pregresso dei fratelli Bianchi, prima dell’omicidio di Willy, va dalla rissa alle minacce, arrivando all’aggressione ad un giocatore di rugby. Per non parlare di numerosi attacchi a cittadini stranieri, con il sospetto che dietro alcuni episodi ci sia anche la matrice razziale. Tra le vittime, anche due persone, padre e figlio di Lariano, fino ad arrivare ad un 25enne di Lanuvio con ferite e prognosi di 30 giorni.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE – L’articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Related Posts

Lascia un commento