secondo-i-novax-c’e-la-scopolamina-nei-vaccini-anticovid,-ma-era-satira

Secondo i novax c’è la scopolamina nei vaccini antiCOVID, ma era satira

Secondo i novax c’è la scopolamina nei vaccini antiCOVID. Sì, quella dei fumetti di Diabolik, ma anche quella della celeberrima bufala vintage della Burudanga alla stazione.

Perché abbiamo scoperto che i novax sono usi credere ad ogni cosa confermi le loro teorie. Dai mutanti Ucraini resi onnipotenti e crudeli dal vaccino, dotati dalla scienza Pfizer di superpoteri in grado di distruggere carri armati a mani nude e infliggere dolorose sconfitte ai “liberatori russi” fino ai polipi alieni che rivolgono bullismo, insolenze e gesti volgari ai ricercatori indipendenti coi loro tentacolini.

Da Nadal che nel 2011 subisce un crampo a causa dei vaccini che farà solamente dieci anni dopo fino all’improbabile cugino morto per la dose di vaccino che non ha mai fatto non esiste limite a quello che il novax sui social possa viralizzare.

Quindi, se i novax leggono da un sito satirico che c’è la scopolamina nei vaccini antiCOVID, quella di Diabolik, ecco che ci credono.

Secondo i novax c’è la scopolamina nei vaccini antiCOVID, ma era satira

La presunta notizia arriva infatti da Real Raw News, una testata autodescrittasi come un portale di satira, umorismo e parodie.

Ma scherzare coi novax è qualcosa di assai pericoloso. Cosa scoperta dal portale che ha divulgato l’immaginario arresto del direttore dell’OMS diventato virale tra i novax.

Notizia per cui i “Cappelli Bianchi” (nome che viene usato per definire i personaggi buoni dei film western vintage) avrebbero trovato fiale di vaccino per uso pediatrico con pesticidi e la scopolamina.

La sostanza, dicevamo, usata nei fumetti di Diabolik per porre gli ostaggi del celebre criminale sotto il suo controllo ipnotico e che, secondo alcune teorie del complotto, viene usata da simili criminali.

Ad esempio, distribuita alle stazioni o inserita nelle mascherine antiCOVID distribuite porta a porta da presunti malintenzionati pronti a carpire la volontà altrui.

E i novax ci hanno creduto così tanto che il Pentagono e il Corpo dei Marines hanno dovuto intervenire per smentire ogni coinvolgimento nella presunta asseverazione della storia, confermando la natura immaginaria della storia, sia presso i colleghi di AP News che presso i colleghi di Reuters.

Finzione peraltro confermata anche dalla FDA.

Aggiungiamo a questo che gli ingredienti dei vaccini sono noti e non contengono grafene, polipi alieni, antenne del 5G e scopolamina e avremo una portata della bufala.

Al riguardo possiamo ricordare che gli effetti della Scopolamina non sono quelli apparsi nei fumetti e nelle storie thriller, ma ad elevatissimi dosaggi può causare stordimento e perdita di conoscenza.

Dosaggi incompatibili col contenuto di una fiala di vaccino: per avere simili effetti un ipotetico vaccino dovrebbe essere composto in percentuali superiori al 100% della sostanza.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Related Posts

Lascia un commento