“sono-depresso,-mi-hanno-rovinato-agosto”,-de-luca-attacca-tutti-nella-diretta-del-venerdi

“Sono depresso, mi hanno rovinato agosto”, De Luca attacca tutti nella diretta del venerdì

Si dice “depresso” per l’agosto “rovinato” dalle elezioni, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il giovernatore è intervenuto a margine della presentazione di Bct Music Festival e Un’estate da Re, a palazzo Santa Lucia. “Sono un po’ depresso anche perché ci stanno rovinando pure agosto. La cosa che mi intristisce è la convinzione che io ho che dopo il 25 settembre staremo esattamente come oggi, se non peggio di oggi – ha detto De Luca facendo riferimento alle elezioni politiche. Mi auguro soltanto che i nostri concittadini diano il loro consenso non a quelli che sono nemici del Sud e si preparano a togliere altre risorse al Sud, cioè ai nostri figli. Valorizziamo quelli che intendono difendere il Sud e la Campania in modo particolare”.

Il presidente De Luca ha anche parlato della situazione del comparto turistico regionale. “Ormai abbiamo l’occupazione al 100% di tutte le strutture alberghiere della Campania e la promozione di tutto il territorio, da Napoli città, a Caserta a Paestum, a Salerno, al Sannio, all’Irpinia. Uno sforzo gigantesco che stiamo facendo per valorizzare gli eventi culturali e la promozione turistica del nostro territorio”.

De Luca: “Covid, situazione drammatica nella sanità”

“Nella sanita’ ci sono centinaia di medici e infermieri positivi al covid che insieme al piano ferie pone il problema in qualche caso drammatico di personale. Ma a chi fa demagogia ricordiamo che abbiamo 10.000 dipendenti in meno in Campania per errori fatti da altri anni fa”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, commentando gli allarmi lanciati dai medici di alcuni ospedali della Campania per il mese di agosto. “L’ultima scempiaggine – afferma De Luca – arriva dal Comune di Battipaglia sul personale medico. Ricordo a quel comune che il Governo Regionale non aveva approvato il piano ospedaliero negli anni scorsi, bloccando i finanziamenti. Oggi abbiamo sbloccato noi ma su anestesisti e medici di emergenza abbiamo bandito concorsi e non si presenta nessuno. Servono provvedimenti nazionali, perche’ il personale non possiamo costruirlo con la creta, quindi sarebbe meglio fare una battaglia a livello nazionale. Sarebbe bene che non prevalga su questi temi il blocco centrista e nordista a danno della Campania”.

Related Posts

Lascia un commento