un-altro-agguato-a-napoli,-45enne-colpito-alla-gamba

Un altro agguato a Napoli, 45enne colpito alla gamba

Ancora spari nella zona occidentale di Napoli. Dopo l’agguato al cugino del boss, la scorsa notte a finire nel mirino dei sicari è stato un 45enne. A sparare, come risulta dai primi accertamenti, due persone in sella ad un potente scooter. Il raid si è consumato a via Cassiodoro, tra il rione Traiano e Soccavo. Il ferito è Gennaro M., già noto alle forze dell’ordine. Agli agenti ha detto di non aver visto chi lo ha sparato nè ha saputo spiegare i motivi del raid. I proiettili lo hanno colpito alla gamba. Non è in pericolo di vita.

Notte di piombo a Napoli, al Rione Traiano ferito il cugino del boss

Ennesima notte di piombo a Napoli dove torna a diventare ‘caldo’ il fronte flegreo con un uomo ferito da colpi d’arma da fuoco. Si tratta del 46enne Maurizio Minichini, in passato ritenuto vicino al gruppo di Carlo Tommaselli di cui è anche cugino. Erano le tre della scorsa notte quando i carabinieri del Nucleo radiomobile di Napoli sono intervenuti a via Catone del quartiere Soccavo per segnalazione di colpi d’arma da fuoco. Sul posto il 46enne che presentava alle gambe delle lievi abrasioni. A terra i militari hanno invece ritrovato sei bossoli calibro 9×21.

Da una prima sommaria ricostruzione ancora da verificare pare che l’uomo mentre era a bordo del proprio scooter sia stato avvicinato da alcuni individui a bordo di un altro mezzo che per motivi ancora poco chiari esplodevano alcuni colpi d’arma da fuoco nei suoi confronti. L’uomo è stato medicato dal personale del 118 intervenuto sul luogo e le abrasioni sembrano essere riconducibili a colpi di striscio o rimbalzo. Indagini in corso da parte dei Carabinieri della compagnia di Bagnoli. Minichini già scampò ad un agguato simile nell’ottobre del 2014.

Related Posts

Lascia un commento