villa-san-giovanni,-la-minoranza-contro-l’amministrazione-comunale:-“il-tanto-paventato-nuovo-corso-e-cambiamento-non-sembra-decollare”

Villa San Giovanni, la minoranza contro l’amministrazione comunale: “il tanto paventato nuovo corso e cambiamento non sembra decollare”

Villa San Giovanni: la dura nota dei consiglieri comunali di minoranza contro l’amministrazione comunale

“Il tanto paventato nuovo corso e cambiamento non sembra decollare”. Intendono iniziare così i Consiglieri Comunali di minoranza di Villa San Giovanni. Basterebbero queste poche parole – prosegue la nota- per mettere nuovamente in evidenza altri disagi che la cittadinanza sta riscontrando, anche attraverso i social, con particolare riferimento al decoro urbano, allo stato di degrado in cui versano la maggior parte dei quartieri e dei luoghi di incontro, quali i parchi cittadini e la maggior parte delle strade cittadine. Se si esclude il centro cittadino oggetto di interventi di pulizia, e seppur con ritardo, il borgo di Cannitello, ove è concentrata l’attenzione della neo amministrazione in questo periodo estivo, appaiono veramente desolanti e scoraggianti le foto che i cittadini, molti anche sostenitori della neo amministrazione o addirittura ex consiglieri di minoranza della precedente legislatura, “postano” o che semplicemente “commentano” lo stato di assoluto abbandono in cui versano tali punti nevralgici della Città. E proprio sotto gli occhi di tutti il “welcome” a Villa San Giovanni che si dà a tutti coloro che arrivano in Città attraverso la Stazione di Villa ove si ritrova l’area parcheggi difronte l’ex Hotel Plaza completamente abbandonata e trascurata, stracolma di cumuli di rifiuti e di sporcizia e di totale incuria da parte del settore preposto alla pulizia della Città e quindi con evidente mancanza di controllo anche da parte del Sindaco e del suo Assessore delegato”.

“Non occorre andare molto lontano per osservare le condizioni di degrado di Via Bari e di tutte le strade limitrofe o l’area ludica del Parco Robinson e tutte le zone e le vie adiacenti che sono ad un passo dal centro cittadino. Analoga situazione la stanno vivendo gli altri quartieri che sono in reale attesa di un segnale di intervento concreto in termini di interventi di pulizia e di miglioramento del decoro urbano. E cosa dire dello stato di totale abbandono del lungomare cittadino, frequentato dalla cittadinanza in questo caldo periodo estivo ma nella totale mancanza di sicurezza, scarsa visibilità anche e soprattutto a causa della mancanza di manutenzione degli alberi presenti da Pezzo a Cannitello. Non riteniamo ci sia bisogno di grandi investimenti in termini di risorse, ma di un corretto utilizzo del personale addetto a tutto ciò per poter quanto meno avviare una minima manutenzione che possa garantire maggiore visibilità e una passeggiata più serena ai nostri concittadini che frequentano le diverse strutture ricettive cittadine, alle quali si potrebbe anche chiedere in tal senso una collaborazione affinché ognuno di loro mantenga pulito non solo l’arenile e gli spazi inclusi nella propria attività ma anche quelli pubblici immediatamente vicini alle aree proprie al fine di un miglioramento del decoro urbano pubblico accanto alle attività private“, aggiunge la nota.

“Come sempre critiche ma anche proposte risolutive intendiamo fare alla neo Amministrazione, proprio per far comprendere l’interesse unico ed esclusivo, ovvero quello della tutela degli interessi diffusi della nostra comunità. Ascoltiamo e recepiamo in modo positivo e propositivo gli appelli ad un maggior senso civico da parte dell’Amministrazione Comunale alla cittadinanza, ma allo stesso modo tale richiesta deve essere accompagnata da una reale e concreta attività di controllo del territorio e di contrasto di fenomeni che non possono essere ancora accettati e perpetrati, probabilmente in totale sfregio ad ogni buona regola di decoro urbano ma sicuramente frutto di una consapevolezza della totale impunità di simili comportamenti a causa di una totale mancanza di controllo da parte degli organi preposti. Anche in tal senso i consiglieri di minoranza sono disponibili ad essere da supporto all’Amministrazione ed a tutte coloro che sono deputati a garantire un maggior decoro cittadino, coinvolgendo magari le associazioni del territorio, spronando gli uffici ad una maggiore attività di controllo e soprattutto verificando quei punti di “debolezza” del sistema di pulizia che non stanno portando a quel “cambio di passo” tanto proclamato durante la campagna elettorale scorsa da parte del candidato ed oggi Sindaco Giusy Caminiti“, rimarca la nota.

“Tutto ciò è avvalorato, al fine di evitare inutili strumentalizzazioni, anche dalla cittadinanza, attraverso dei continui reportage giornalieri sui social, che evidenziano addirittura notevoli “passi indietro” in un settore, quale quello della pulizia della Città, che seppur ha attraversato qualche momento di difficoltà nel periodo della chiusura delle discariche negli anni scorsi ed in quello del passaggio dalla vecchia ditta a quella che attualmente gestisce il servizio, aveva visto comunque il raggiungimento di risultati alquanto sufficienti anche attraverso la predisposizione di ordinanze con cadenza settimanale su tutto il territorio che consentivano una reale attività di miglioramento del decoro urbano, attraverso interventi ben calendarizzati e programmati. Anche tutto ciò sembra attualmente svanito se si escludono degli interventi sporadici sulle principali strade comunali con una mancata programmazione che stanno determinando disagi e proteste da più parti e su quasi tutto il territorio comunale. Ci auguriamo che anche tale situazione possa essere oggetto di una nuova e più incisiva attività di verifica da parte del Sindaco Caminiti e dell’Assessore delegato che ad oggi, se si esclude la ripresa di buone pratiche avviate in passato, ovvero il potenziamento dei servizi estivi in favore della attività produttive, poco o nulla sembra aver fatto in favore di in miglioramento dei servizi resi al cittadino, se non quello di sollecitare lo stesso verso una maggiore collaborazione“, evidenza la nota.

“A nostro avviso però le proteste anche da parte degli stessi sostenitori della maggioranza che si leggono sui social stanno a significare che la collaborazione e la pazienza stanno per trasformarsi in delusione e scoramento verso quel cambio di passo che evidentemente non viene avvertito non solo da noi Consiglieri di minoranza ma anche dalla stessa cittadinanza che denota poca presenza sul territorio da parte della neo amministrazione e poca incisività del loro operato in questo primo periodo della loro presenza in Città che avrebbe dovuto essere invece portare ad una maggiore attenzione e partecipazione verso attività di “buon Governo” del Territorio, quanto meno nella gestione ordinaria della “res pubblica”, conclude la nota.

Related Posts

Lascia un commento