vini,-l’italia-punta-in-alto:-4-eccellenze-compaiono-sulla-rivista-redatta-dai-sommelier

Vini, l’Italia punta in alto: 4 eccellenze compaiono sulla rivista redatta dai sommelier

Vini, la tavola dei gran gourmet si arricchisce di 4 specialità made in Italy. Il tricolore sempre un passo avanti anche in fatto di vini.

Vini italiani lista
Vini(pixabay)

Il bel Paese è una terra splendida sotto ogni punto di vista. Cult e tradizione sono i vini che vengono prodotti in ogni parte della penisola. La bevanda salutare se è bevuta con parsimonia, ha eccellenze distribuite nell’arco dello stivale.

Le coste o i pendii delle colline sono lambite di vitigni che producono uve spettacolari. L’imbarazzo della scelta è tra i bianchi i rossi e anche gli spumanti. Non manca proprio niente a riguardo del nettare degli dei.

Le produzioni possono arrivare ad essere delle vere e proprie perfezioni a livello dei sommelier. Molte bottiglie sono frutto del sapiente lavoro dei viticoltori e spesso sono state anche battute all’asta.

Vini, 4 specialità arricchiscono l’elenco dei professionisti del settore

Non esistono solo annate quotate ma è stata stilata un vademecum dove sono sottolineati anche vini a prezzi speciali. È una scelta che può essere alla portata di tutti e quindi gustata o regalata. A noi la scelta con chi bere a piccoli sorsi la bevanda.

L’elenco è stato stilato da esperti d’eccezione e pubblicate sulle pagine del quotidiano britannico The Guardian. Tra gli altri sono presenti anche quattro vini di produzione made in Italy. Non è l’Italia ad occupare il primo posto ma si è difesa proprio bene.

Al primo posto troviamo il Verdicchio dei castelli di Jesi. L’uva di cui è composta è coltivata nelle Marche ed è un vino bianco leggero e il costo è di pochi euro. Il suo sapore ricorda la mela verde e la mandorla. Anche il Salento arriva a farsi spazio nella lista.

In vendita a sole 7 sterline c’è il Primitivo un rosso maturo ideale da bere con portati a base di carne. Come non nominare il Piemonte. Si produce il Moscato d’Asti che ha un gusto definito paradisiaco. Il sapore è un misto di melone pesca profumato d’arancia.

LEGGI ANCHE–>Meteo agosto, caldo torrido e siccità in aumento: l’Italia boccheggia con l’anticiclone africano

LEGGI ANCHE–>Condizionatori, è questa la giusta temperatura: ne beneficia la salute e la bolletta

Per la sua dolcezza può accompagnare i dolci. Infine c’è il Prosecco Rosato Biologico che è come uno spumante pieno di bollicine. Il sentore è di fragola candita è molto fresco e non fa smettere di berlo. Naturalmente questi vini come tanti altri devono essere gustati lentamente e sempre con prudenza

Related Posts

Lascia un commento