young-signorino,-annullato-il-concerto-a-napoli-stasera:-“l’hanno-aggredito-a-piazza-garibaldi”

Young Signorino, annullato il concerto a Napoli stasera: “L’hanno aggredito a piazza Garibaldi”

Il noto trapper Young Signorino è stato aggredito a Napoli, in piazza Garibaldi. “Purtroppo l’evento del Live Set di YOUNG SIGNORINO – LIVE SET previsto per stasera – scrivono dal locale – è annullato per motivi che non competono a noi. Stamane all’arrivo a Piazza Garibaldi l’artista è stato aggredito e per forza di cose è dovuto tornare a Roma. Ci scusiamo comunque con tutti i nostri clienti”. Questo è l’annuncio della pagina social del locale Punk Tank Cafè, che avrebbe dovuto per l’appunto ospitare Young Signorino.

Chi è Young Signorino: la bio su Rolling Stone

Young Signorino è lo pseudonimo di Paolo Caputo, trapper diciannovenne di Cesena. Nonostante la giovane età ha già un figlio ed è già stato ricoverato più volte in clinica psichiatrica. Ha rischiato la morte per overdose di psicofarmaci e, quando si è risvegliato dal coma, la sua personalità è cambiata, come sostiene lui stesso.

Per questi motivi, uniti ai testi estremamente ermetici e semplicistici, Signorino è uno dei nomi più discussi e controversi della scena trap italiana. È il rapper preferito di diversi membri della Dark Polo Gang e all’attivo non ha ancora un album.

Per ora, la sua discografia consiste in un singolo su Spotify (Haribo) e una trentina di pezzi su YouTube, alcuni di questi con il video come Intro o Mmh Ha Ha Ha. Quest’ultimo, uno dei più recenti, ha fatto molto scalpore perché la maggior parte del testo consiste in versi senza un significato preciso.

I suoi temi principali affrontati nei brani così come nei post su Instagram sono gli psicofarmaci, la droga, le donne e la filosofia del Signorino, cioè un ragazzo che veste elegante e porta i mocassini ma che in cuor suo conserva una mentalità “di strada”.

Alessandro Pirozzi

Alessandro Pirozzi

Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all’albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per ‘Cronache di Spogliatoio’, giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.

Related Posts

Lascia un commento