zelensky:-«le-armi-all’ucraina-miglior-investimento-per-la-pace».-kiev:-22-mila-i-morti-a-mariupol-–-il-live-blog

Zelensky: «Le armi all’Ucraina miglior investimento per la pace». Kiev: 22 mila i morti a Mariupol – Il live blog

Nel 91esimo giorno della guerra in Ucraina le forze russe continuano ad accerchiare le truppe di Kiev nelle città dell’est mentre il presidente Volodymyr Zelensky dice che Mosca sta cercando di distruggere il Donbass, dove sta concentrando i suoi attacchi. Intanto le mogli dei combattenti usciti dall’Azovstal dicono che c’è un accordo tra Russia e Ucraina che coinvolge anche la Croce Rossa e l’Onu per la loro incolumità. Mentre la Commissione Europea ha chiesto colloqui con Mosca per sbloccare l’export di grano dopo le foto che mostrano le navi russe che lo portano via da Sebastopoli. Intanto ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha affermato che Mosca sta deliberatamente rallentando la sua offensiva in Ucraina per consentire ai civili di evacuare.

7.00 – Le esplosioni a Zaporizhzhia

Numerose esplosioni sono state udite questa mattina a Zaporizhzhia, nel sud dell’Ucraina. Secondo quanto riporta il Kyiv Independent, le sirene anti-aeree hanno suonato intorno alle 3:20 ora locale (le 4:20 in Italia) e le esplosioni sono state segnalate dopo le 5:00 ora locale.

5.00 – Zelensky e le armi all’Ucraina

La
situazione nel Donbass è estremamente difficile. Tutta la forza che
l’esercito russo ancora possiede è stata riversata lì per
attaccare. Lo ha detto Volodymyr Zelensky nel suo discorso su
Facebook, nel quale ha sostenuto che «la fornitura di armi»
all’Ucraina sia «il miglior investimento» per la stabilità nel
mondo. Il presidente ucraino ha citato «Lyman, Popasna
Severodonetsk, Slovyansk», nell’Ucraina orientale, accusando le
forze russe di voler «distruggere tutto».

3.00 – Mariupol: 22 mila morti

Petro
Andriushchenko, consigliere del sindaco, ha detto alla Cnn che
Mariupol è ora una città di fantasmi. L’uomo, fuggito nel
territorio ucraino, ha affermato che i funzionari del municipio di
Mariupol ritengono che almeno 22 mila residenti della città siano
stati uccisi durante i tre mesi di guerra. La Cnn precisa che tale
bilancio non può essere supportato in modo indipendente, in quanto
la stampa libera non è in grado di accedere alla città e quelli che
sono ancora all’interno hanno troppa paura per parlare apertamente.
La cifra di 22 mila si basa, ha detto Andriushchenko, sui numerosi
contatti che lui e altri funzionari del municipio continuano ad avere
con funzionari intrappolati all’interno. Tuttavia il consigliere è
convinto che la cifra reale delle vittime possa essere molto più
alta.

1.40 – Zelensky: colloqui se i russi si ritirano

L’Ucraina tornerà ai colloqui con la Russia quando le truppe russe si ritireranno completamente. Lo ha affermato il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky in un’intervista al quotidiano giapponese NHK, come riferisce Ukrinform. «Per ogni ucraino – afferma il presidente ucraino – la vittoria è il ritorno dei territori. Crediamo che la Crimea e il Donbass siano i nostri territori. Stiamo combattendo per noi stessi. Vorrei che arrivassimo almeno ai confini del 24 febbraio, e poi ci proponiamo di sederci nuovamente al tavolo dei negoziati e concordare la pace, la fine della guerra e il ritorno dei nostri territori».

Leggi anche:

L’articolo Zelensky: «Le armi all’Ucraina miglior investimento per la pace». Kiev: 22 mila i morti a Mariupol – Il live blog proviene da Open.

Related Posts

Lascia un commento