zielinski:-“abbiamo-battuto-chi-paga-i-giocatori-80-milioni”

Zielinski: “Abbiamo battuto chi paga i giocatori 80 milioni”

Due gol preziosi, una partita sontuosa dopo un inizio di stagione altrettanto positivo. Per Piotr Zielinski il ruolo di leader del Napoli è sempre più una realtà. Contro il Liverpool è stato freddissimo ad aprire le marcature su calcio di rigore, il secondo l’ha lasciato a Osimhen, ma al primo batter di ciglia della ripresa ha messo la zampata (uno scavetto a superare Alisson) per il 4-0. Che chiedere di più?

Zielinski: “I gol? Cosa importante è la vittoria”

Nel dopo partita, però, Zielinski mantiene il profilo basso, anche se sarà uno degli incubi di Klopp: “La cosa più importante di questa sera è la vittoria contro una squadra di prima fascia come il Liverpool, una squadra che l’anno scorso ha giocato la finale di Champions League”.

Champions: Napoli da urlo. l'Inter cade in casa

Guarda il video

Champions: Napoli da urlo. l’Inter cade in casa

Poi si lascia un po’ andare, solo un pochino: “E’ stata una serata perfetta. Siamo contenti, ma sappiamo che siamo solo all’inizio della fase a gironi. Sono arrivati ottimi giocatori che si sono subito ambientati, godiamoceli. Il Liverpool poteva fare di più? Non lo so, non sta a me dirlo. Noi abbiamo fatto una grandissima partita. L’anno scorso hanno fatto la finale di Champions e hanno calciatori che pagano 80 milioni”. 

Napoli da urlo: Zielinski, Anguissa e Simeone mandano il Liverpool ko

Guarda la gallery

Napoli da urlo: Zielinski, Anguissa e Simeone mandano il Liverpool ko

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Related Posts

Lascia un commento